corso Stress Lavoro Correlato
Menu

STRESS LAVORO CORRELATO

Riferimenti e Descrizione

Questo corso è rivolto a tutti i lavoratori. Lo stress lavoro correlato infatti può colpire indistintamente qualsiasi attività lavorativa. Il nuovo Testo Unico sulla Sicurezza e la Salute dei lavoratori Dlgs 81/2008 stabilisce che il Datore di lavoro deve informare e formare i lavoratori dei rischi relativi all’attività lavorativa compresi quelli collegati allo stress lavoro- correlato.

Piano formativo corso Stress Lavoro Correlato

Lo Stress

Lo stress non è una malattia ma una situazione di prolungata tensione può ridurre l'efficienza sul lavoro e può determinare un cattivo stato di salute. Lo stress è una condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro. L'individuo è assolutamente in grado di sostenere una esposizione di breve durata alla tensione, che può essere considerata positiva, ma ha maggiori difficoltà a sostenere una esposizione prolungata ad una pressione intensa.

La Normativa

Il D.Lgs.81/08, in attuazione dell’Accordo Europeo dell’ 8 Ottobre 2008 sullo Stress lavoro-correlato, ha introdotto l'obbligo per il datore di lavoro di valutare il rischio stress lavoro correlato, nell'ambito della propria

azienda, e formare ed informare i lavoratori su questo fattore di rischio. Ovvero, deve verificare se sussista o mena la possibilità che le condizioni lavorative, possano indurre nei lavoratori una condizione di stress e formare ed informare i lavoratori su questo argomento con un apposito corso.

Individuazione dei problemi di stress da lavoro

Un alto tasso di assenteismo o un’elevata rotazione del personale, conflitti interpersonali o lamentele frequenti da parte dei lavoratori sono alcuni dei sintomi che possono rivelare la presenza di stress da lavoro. L’individuazione di un problema di stress da lavoro può avvenire attraverso un’analisi di fattori quali l’organizzazione e i processi di lavoro (pianificazione dell’orario di lavoro, grado di autonomia, le condizioni e l’ambiente di lavoro (esposizione ad un comportamento illecito,

al rumore, ecc.), la comunicazione (incertezza circa le aspettative riguardo al lavoro, prospettive di occupazione, ecc.) e i fattori soggettivi (sensazione di non poter far fronte alla situazione, percezione di una mancanza di aiuto, ecc.).

Responsabilità dei datori di lavoro e dei lavoratori

Tutti i datori di lavoro sono obbligati per legge a tutelare la sicurezza e la salute dei lavoratori. Questo dovere riguarda anche i problemi di stress da lavoro in quanto costituiscono un rischio per la salute e la sicurezza. Tutti i lavoratori hanno il dovere generale di rispettare le misure di protezione decise dal datore di lavoro. I problemi associati allo stress possono essere affrontati nel quadro del processo di valutazione di tutti rischi, programmando una politica aziendale specifica in materia di stress e/o attraverso misure specifiche mirate per ogni fattore di stress individuato.